Traversando la Maremma Toscana
Dalla penna di Giosuè Carducci

Dolce paese, onde portai conforme l’abito fiero e lo sdegnoso canto e il petto ov’odio e amor mai non s’addorme, pur ti riveggo, e il cor mi balza in tanto. Ben riconosco in te le usate forme con gli occhi incerti tra ’l sorriso e il pianto, e in quelle seguo de’ miei sogni l’orme erranti dietro il giovenile incanto.Oh, quel che amai, quel che sognai, fu in vano; e sempre corsi, e mai non giunsi il fine; e dimani cadrò. Ma di lontano pace dicono al cuor le tue colline con le nebbie sfumanti e il verde piano ridente ne le pioggie mattutine.

Giosue’ Carducci

Le colline che accolgono le nostre vigne fanno parte di quel territorio denominato Maremma, conosciuto da tutti per la sua natura selvaggia e incontaminata, ma noto a noi che da sempre lo viviamo per la sue vaste risorse. La Maremma, estremità meridionale della Toscana, riesce a conquistare chiunque abbia l’occasione di visitarla grazie alle sue tante sfaccettature.. dalla costa del monte Argentario, ai piccoli borghi medievali, alle riserve naturali: è questa la Terra che amiamo!